Nuova Stazione Tiburtina

Roma

Una nuova stazione per la città di Roma che ha permesso di riqualificare un’importante snodo stradale e ferroviario attraverso l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia.

Attività svolta
Supporto al project management, all’ufficio di Direzione Lavori – Coordinamento della Sicurezza nella fase di esecuzione del completamento della Nuova Circonvallazione Interna in variante al tracciato dell’esistente Tangenziale Est ed assistenza per le attività di adeguamento del PRG ferroviario in relazione all’adeguamento delle strutture di stazione all’Alta Velocità ferroviaria.
Il progetto
L’opera, oggetto di appalto indetto da RFI a seguito di uno specifico accordo di programma con il Comune di Roma, ha riguardato la riqualificazione del collegamento stradale della Circonvallazione Interna ricompreso tra l’innesto dell’Autostrada A24, a sud, e la Batteria Nomentana, a nord, realizzando anche gli innesti con la viabilità preesistente, lo svincolo per il futuro S.D.O. e un nuovo svincolo con Via dei Monti Tiburtini – Ponte Lanciani, con il completo interramento e la relativa realizzazione di una galleria del nuovo tratto realizzato. La realizzazione è stata caratterizzata da un forte grado di difficoltà dovuto alle numerose interferenze, come la posa delle condotte dell’acquedotto dell’Acqua Marcia oltre alla natura stessa delle opere sopraelevate ed interrate. In particolare, durante la costruzione, sono state utilizzate tecnologie all’avanguardia per la realizzazione di sottopassi in presenza di traffico ferroviario.